Juventus-Atletico Madrid, sospetti su Rosetti dalla Spagna: “Designatore italiano e torinese”

A dieci giorni da Juventus-Atletico Madrid in Spagna è già partita la campagna del sospetto, nel mirino stavolta c’è il designatore UEFA Rosetti la cui unica colpa è quella di essere italiano e torinese.

A sottolineare le origini del successore di Collina è in particolar modo ‘AS’ che titola: “Attenzione: un torinese sceglierà l’arbitro di Juve-Atleti”. Ma non solo.

Il quotidiano sportivo di Madrid ha ricordato anche i presunti torti arbitrali che i Colchoneros avrebbero già subito all’andata, con chiaro riferimento al goal annullato a Morata sullo 0-0.

In realtà anche nella scorsa stagione però il designatore UEFA era italiano e, nonostante questo, la stessa Juventus venne eliminata proprio a Madrid a causa del discusso rigore concesso al Real in pieno recupero per fallo di Benatia su Vazquez.

Una decisione che fece infuriare Buffon e portò Agnelli a insinuare come l’italianità dell’allora designatore Collina potesse essere uno svantaggio per le squadre del nostro Paese.

“Forse queste designazioni servono a testimoniare la sua imparzialità, ma la vanità del designatore finisce per andare indirettamente a colpire le squadre italiane”.

La cosa certa è che, a dieci giorni dalla serata della verità, il clima intorno a Juventus-Atletico Madrid è già elettrico. A questo punto insomma non resta che fare un grosso in bocca al lupo all’arbitro che sarà chiamato a dirigere il match.