PSG nel mirino dell’UEFA: rischia l’esclusione dalla Champions

La Camera di Giudizio dell’UEFA vuole rivedere i contratti di sponsorizzazione del PSG prima del 2015: c’è il rischio dell’esclusione dalla Champions.

Una notizia riportata da ‘L’Equipe’ che rischia di sconvolgere gli equilibri del calcio internazionale: il PSG rischia addirittura l’esclusione dalla Champions League a causa dei suoi contratti di sponsorizzazione firmati con gli enti del Qatar.

Se fino ad ora il problema persisteva per gli accordi siglati dopo il 2015, la Camera di Giudizio dell’UEFA ha deciso di controllare quelli antecedenti e relativi dunque alle stagioni 2013/2014 e 2014/2015.

Lo scorso giugno la dirigenza parigina ha avuto un incontro con l’UEFA in cui si è arrivati alla decisione della riduzione del 37% di tali contratti firmati dal 2015 in poi, in particolare quelli legati all’Autorità per il turismo del Qatar.

Nessuna sanzione allora per il PSG, a patto che riuscisse a contenere il proprio deficit al di sotto dei 30 milioni di euro: una decisione rivista totalmente dall’UEFA che il 3 luglio ha annunciato l’intenzione di revisionare in maniera più approfondita i conti dei parigini, i quali si sono poi rivolti alla Corte Arbitrale dello Sport per il ricorso.

Già nel 2014 il PSG venne sanzionato con tanto di mercato in entrata bloccato: si tratterebbe così di un recidivo che porterebbe all’inevitabile risultato dell’estromissione dalla Champions League nel caso vengano accertate le colpe del club francese.

Sotto la lente d’ingrandimento, ovviamente, anche le spese faraoniche per gli acquisti dei cartellini di Neymar e Mbappé, costati complessivamente 402 milioni, con tanto di stipendi a cinque stelle. Un lusso che potrebbe essere cancellato.